CSW: NPSG organizza un evento di alto livello per promuovere l’implementazione della risoluzione ONU che bandisce universalmente le Mutilazioni Genitali Femminili

New York, 11 marzo 2014


 
In occasione della 58ma sessione della Commissione sulla Condizione della Donna (Commission on Status of Women - CSW), che sta avendo luogo a New York dal 10 al 21 marzo 2014, si terrà un evento parallelo di alto livello l’11 marzo 2014, per elaborare delle misure volte ad incentivare l’implementazione della risoluzione (A/RES/67/146), per un bando universale delle Mutilazioni Genitali Femminili, adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite (AGNU) il 20 dicembre 2012.
 
L’incontro, intitolato “Bando universale delle MGF: agendo in base alla risoluzione 67/146’’, è organizzato da Non c’è Pace Senza Giustizia (NPSG) in collaborazione con il Centro Africano di Genere della Commissione Economica per l’Africa delle Nazioni Unite ed il Comitato per le Pratiche Tradizionali dannose per la salute della Donna e dei Bambini, sotto l’alto patronato di S.E. Chantal Compaore, Première Dame del Burkina Faso, e con il supporto della Cooperazione Italiana. 
Come esplicitamente richiamato nella risoluzione, la comunità internazionale insieme ai singoli stati dovrebbero attivarsi in maniera effettiva per affrontare e prevenire questa violazione dei diritti umani con “tutte le misure necessarie, incluso promulgare e rinforzare la legislazione per proibire le MGF e per tutelare donne e bambine da questa forma di violenza, e per porre fine all’impunità”. L’incontro si rivelerà un’opportunità importante per discutere strategie e misure per assicurare la completa ed immediata osservanza dei suoi principi e condizioni, e la sua trasposizione in leggi nazionali effettive e programmi di azione nazionali e regionali. 
 
Tra gli oratori principali dell’incontro, che sarà presentato da Alvilda Jablonko, Coordinatrice del programma MGF di NPSG: Thokozile Ruzvidzo, Coordinatore del Centro Africano di Genere della Commissione Economica per l’Africa delle Nazioni Unite; Mariam Lamizana dal Burkina Faso, Presidente del Comitato Interafricano per le Pratiche Tradizionali; Imam Djiguiba Cisse dalla Cote d’Ivoire, Presidente e Fondatore della Fondazione Djigui - La Grande Esperance e Capo della Grande Moschea Salaam du Plateau di Abidjan; Dr Morissanda Kourayte dalla Guinea, Direttore Esecutivo del, Comitato InterAfricano per le Pratiche Tradizionali; Mariem Baba Sy, Membro del Parlamento della Mauritania; Khady Koita Presidente e co-Fondatore de La Palabre, organizzazione belgo-senegalese. 
 
Data e Luogo: 11 marzo 2014 dalle 18.15 alle 19.45 presso il Hardin Room del Church Center delle Nazioni Unite.  
 
 Documentazione:

  •  Programma dell’evento (FranceseInglese)
  • “Intensificare gli sforzi globali per eliminare le mutilazioni genitali femminili”, dichiarazione scritta depositata presso il CSW dal PRNTT e NPSG (Inglese)
  • Campagna BanFGM
  • Leggi la Risoluzione ONU (Inglese, Francese)

 
Per ulteriori informazioni, contattare Alvilda Jablonko, Coordinatrice del Programma MGF, ajablonko@npwj.org / tel: +1 347 476 2327 or +32 494 533 915, o Nicola Giovannini, ngiovannini@npwj.org / +32 (0)2 548-39 15.