Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite (UNHRC): NPSG organizza l’evento “Siria: Cinque anni cercando democrazia ed Accountability”

Ginevra, Palais des Nations, 16 marzo 2016

 
In occasione della 31esima Sessione del Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite a Ginevra, Non C’è Pace Senza Giustizia e il Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito, insieme al Foum Democratico Euro-Siriano, hanno organizzato un evento su “Siria: Cinque anni cercando democrazia ed accountability” che si è tenuto Mercoledì 16 Marzo 2016 (dalle ore 13 alle ore 15, Stanza XXIV, al Palais des Nations, l’ufficio delle Nazioni Unite a Ginevra). L’incontro è stato sponsorizzato dai Governi del Belgio, Francia, Germania, Italia, Liechtenstein, Olanda, Qatar, Turchia, Regno Unito, Stati Uniti e dalla Coalizione Nazionale siriana delle Forze dell'Opposizione e della Rivoluzione.
 

 
I partecipanti all’evento, che è stato presieduto da Niccolò Figà-Talamanca, Segretario Generale di Non C’è Pace Senza Giustizia e da Hussein Sabbagh, Segretario Generale del Forum Democratico Euro-Siriano, includevano Rami Nakhla, coordinatore di NPSG del progetto in Siria; Salma Jalkhi di ‘Women Now for Development’; Fadel Abdul Ghany del ‘Syrian Network for Human Rights’; Gareth Bayley, Rappresentante speciale del Regno Unito per la Siria; Michael Ratney, inviato speciale degli Stati Uniti per la Siria; Mouaffaq Nyrabia Vicepresidente della Coalizione Nazionale siriana delle Forze dell'Opposizione e della Rivoluzione. Le osservazioni iniziali sono state presentate dall’Ambasciatrice Elisabeth Laurin, Rappresentante Permanente della Francia all’ONU, dall’Ambasciatore Mark Matthews, Vice-Rappresentante Permanente del Regno Unito all’ONU e dall’Ambasciatore Peter Matt, Rappresentante Permanente del Liechtenstein all’ONU.
 

 
Questo evento ha fornito un’ importante opportunità di dibattito dove i leader siriani dei diritti umani e attivisti per la democrazia hanno potuto presentare le priorità delle comunità e della società civile siriana per il raggiungimento della pace, ai delegati dell’opposizione organizzata e rappresentata dalla Coalizione Nazionale siriana delle Forze dell'Opposizione e della Rivoluzione e alla comunità internazionale in quanto garanti dei colloqui sulla Siria a Ginevra. La discussione si è focalizzata sul impatto della dichiarata cessazione delle ostilità, sulle prospettive di attribuzione delle responsabilità (Accountability) e sui meccanismi che possano garantire alle vittime di ottenere giustizia come basi per una pace duratura. Inoltre è stato discusso il ruolo delle donne nella società civile e politica siriana nella costruzione della pace e su come la documentazione dei passati ed attuali crimini commessi nel paese possa contribuire in maniera decisiva al buon andamento dei negoziati.
 
Questa attività è stata attuata grazie al supporto finanziario della Commissione Europea.
 
 

 
 

Documenti utili:

 
Per maggiori informazioni: Gianluca Eramo (Coordinatore del Progamma Democrazia nella regione MENA), geramo@npwj.org o Nicola Giovannini (Coordinatore della Comunicazione e Affari Pubblici di NPSG )  ngiovannini@npwj.org oppure +32-2-548-3915.