NPWJ esprime cordoglio per la morte di Alia Abdel Nour durante la prigionia negli Emirati Arabi Uniti

Brussels 9 May 2019


 
E’ con profondo sconforto che abbiamo accolto la notizia della morte di Alia Abdel Nour, avvenuta il 4 maggio 2019 dopo un lungo periodo di prigionia caratterizzato da un processo ingiusto e dalla mancanza di adeguati servizi medico-sanitari.
 
Alia, una cittadina degli Emirati Arabi Uniti, è stata arrestata nel 2015 senza accuse precise dalle forze di sicurezza statali e tenuta in isolamento per mesi. Oltre ad essere stata privata di ogni contatto con l’esterno e con la propria famiglia, le condizioni degradanti e inumane a cui era sottoposta hanno portato ad un deterioramento della sua salute. Come riportato dai familiari, è stata costretta a firmare una confessione senza la possibilità di leggerla, determinate per la condanna ad oltre 10 anni di detenzione per terrorismo. Le prove, presentate come mezzi di sostegno a terroristi esteri, erano principalmente legate ad alcune donazioni finanziare a favore del popolo siriano effettuate dopo lo scoppio della guerra civile nel paese.
 
Poco tempo dopo l’arresto, ad Alia è stato diagnosticato un tumore. La legge degli Emirati prevede il rilascio compassionevole per motivi di salute e l’accesso libero, senza restrizioni, dei familiari ai malati terminali. Nonostante ciò, le autorità locali hanno sempre ignorato le richieste pervenute dalle organizzazioni internazionali e dai medici e avvocati che la seguivano. Oltre a ciò, non ha potuto essere sottoposta alle cure necessarie, sulla base del suo presunto rifiuto  sostenendo che lei stessa avesse rifiutato le cure.
 
E’ stata ricoverata in ospedale quando oramai era già troppo tardi, dove ha ricevuto solo cure palliative. E’ morta così, incatenata al suo letto di ospedale, in una situazione non molto diversa da quella di una qualsiasi cella carceraria. L’impossibilità di accesso alle cure mediche e il rifiuto di rilascio legato alla malattia terminale di cui soffriva costituiscono una violazione del diritto internazionale ed interno a cui il paese è vincolato.