Click here to see the English version
ottobre 2017
Direttore resp.: Nicola Giovannini
Visita la nostra pagina Facebook Seguici su Twitter

 Notizie

Corte Penale Internazionale: Il ritiro del Burundi è scandaloso ma non assolve il paese dai suoi obblighi
 

Non c’è Pace Senza Giustizia deplora profondamente la scelta del Burundi di ritirarsi dallo Statuto di Roma sul Tribunale Penale Internazionale, scelta che entra in vigore in data odierna. Nel percorrere questo passo indietro senza precedenti, l’attuale governo del Burundi chiaramente e tristemente dimostra il suo intento politico di negare giustizia alle vittime di atrocità, proteggendo i loro presunti aguzzini da ogni tipo di responsabilità.
 
Gli obblighi legali sostenuti dal Burundi durante la sua sottoscrizione dello Statuto di Roma continuano ad essere applicati nonostante il paese non sia più membro del consesso degli stati membri del Tribunale Penale Internazionale. Il Burundi è ancora legato alle decisioni del tribunale, ai mandati di arresto e ad ogni altro tipo di misure restrittive implementate durante il periodo in cui il Burundi ha preso parte e poi si è ritirato dall’organizzazione.
Allo stesso modo, nonostante il suo ritiro, la Corte continua ad avere giurisdizione sugli eventi occorsi in Burundi fino alla data dell’abbandono, eventi attualmente soggetti ad un’indagine preliminare da parte del Procuratore del tribunale per verificare eventuali e serie violazioni del diritto internazionale portate avanti nel paese dal 2015.
 
Leggi l'articolo

* Alison Smith è Direttore del Programma di Giustizia Penale Internazionale di Non c’è Pace Senza Giustizia

Lettera aperta a tutti gli Stati Membri delle Nazioni Unite, per chiedere maggiore impegno nella protezione delle donne che difendono i diritti umani
 

Quasi 400 organizzazioni della società civile di 98 Paesi hanno inviato una lettera aperta a tutti gli Stati Membri delle Nazioni Unite, per chiedere maggiore impegno nella protezione delle donne che difendono i diritti umani e che lavorano per la pace e la risoluzione di conflitti nei loro paesi.
 
In occasione del 17esimo anniversario dell’adozione della Risoluzione 1325 dell'ONU e dell’Annuale Dibattito del Consiglio di Sicurezza su Donne, Pace e Sicurezza, numerose organizzazioni italiane (tra cui i membri della rete In Difesa Di: Amnesty International - Italia, Ass. Comunità Papa Giovanni XXIII, Giuristi Democratici, Associazione Yaku Onlus, Centro Studi Difesa Civile, Centro Diritti Umani, Solidarietà e Cooperazione CIPSI, Cisda, Human Rights International Corner, Non c’è Pace Senza Giustizia, Rete delle Associazioni del VIDES INTERNAZIONALE, Terra Nuova, Un ponte per...) hanno inviato questa lettera al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, per incoraggiare le istituzioni italiane a confermare e rafforzare il loro impegno nella promozione dei diritti delle donne.
 
Leggi l'articolo

 Eventi

ECOWAS e NPSG organizzano un incontro di Ministri e First Ladies per rafforzare l’impegno politico nella lotta contro le Mutilazioni Genitali Femminili
 

Tra il 2 e il 5 ottobre 2017 si è tenuto a Niamey, in Niger, l’incontro delle first ladies degli Stati Membri dell’ECOWAS, con l’obbiettivo di rafforzare l’impegno politico nella lotta contro le mutilazioni genitali femminili e altre pratiche nocive basate sul genere, quale il matrimonio precoce e il matrimonio forzato, all’interno del contesto di protezione e promozione dei diritti delle donne e dei bambini dell’Africa Occidentale.
 
Questo incontro di alto livello è stato organizzato con il patrocinio di S.E Mahamadou Issoufou, Presidente della Repubblica del Niger, e presieduto da S.E. Essozimna Gnassingbe, Presidente della Repubblica Togolese e prossimo presidente della conferenza di Capi di Stato e Governo dell’ECOWAS. L’evento è stato organizzato dall’ECOWAS (la Comunità Economica degli Stati dell’Africa Occidentale) e Non c’è Pace Senza Giustizia, con il supporto del Ministero italiano degli affari esteri e della cooperazione internazionale, UEMOA, UNFPA, UNHCDH, UNICEF, UNOWAS, L’unione Africana, La banca islamica per lo sviluppo,  CARE INTERNATIONAL, CECI, La commissione Inter-Africana sulle pratiche tradizionali (CI-AF), FAO, la Fondazione spagnola per le donne Africane ISS, NANYMA KEITA, REPSFECO, RFEFH, ROAJELF, Save the Children, Terre des Hommes, e Youth Bill International USA.
 
Leggi l'articolo

NPSG partecipa al Forum di Norimberga 2017 su "Pace e giustizia: la lotta contro l'impunità ad un crocevia"
 

Nel Forum di Norimberga del 2017, dal titolo "10 anni dopo la dichiarazione di Norimberga sulla pace e la giustizia: la lotta contro l'impunità ad un crocevia", l'Accademia Internazionale dei Principi di Norimberga insieme agli esperti invitati (tra cui Alison Smith, direttrice del programma di Giustizia Penale Internazionale di NPSG) hanno voluto esaminare gli sviluppi avuti fin dal 2007, con un focus particolare - in linea con il mandato dell'Accademia - sull'analisi dei progressi e delle sfide nell'applicazione del Diritto penale Internazionale e Umanitario e della lotta all'impunità.
 
A distanza di dieci anni, si possono osservare diverse tendenze. In primo luogo, i meccanismi di applicazione del diritto penale internazionale si sono moltiplicati e al momento abbiamo una notevole presenza di pratiche giudiziarie in tal senso. Al contempo, il contesto politico globale è cambiato, sono nate nuove crisi e sono stati sviluppati alcuni principi fondamentali, esplicitati nei principi di Norimberga e nell’Agenda della conferenza del 2007. Tali principi, non sono ancora universalmente e generalmente accettati, in particolare la garanzia dell’assenza di impunità, la promozione della pace, della sicurezza, della giustizia e dello sviluppo e la necessità di coinvolgere maggiormente le vittime nel perseguimento della pace e della giustizia come basi della società per affrontare il passato e raggiungere il benessere per tutti.
 
Leggi l'articolo

 NPSG su radio Radicale

Rubrica di Non c'è Pace Senza Giustizia
 

Non c’è Pace Senza Giustizia e Radio Radicale, la principale emittente radiofonica nazionale che si occupa di temi di attualità politica, sono impegnati da tempo in una stretta collaborazione al fine di diffondere notizie ed informazioni sulle nostre campagne ad un ampio pubblico italiano. Tale collaborazione ha in particolare dato vita ad una rubrica settimanale di approfondimento sulle campagne ed attività in corso di NPSG. Il programma va in onda ogni mercoledi sera alle 23.30.

Ascolta gli ultimi episodi

 Comunicati Stampa di Non c'è Pace Senza Giustizia

Tortura nel carcere di ASTI, condannata l'Italia
Roma, 30 ottobre 2017

Corte Penale Internazionale: Il ritiro del Burundi è scandaloso ma non assolve il paese dai suoi obblighi
Bruxelles – Roma, 27 ottobre 2017.

NPSG partecipa al Forum di Norimberga 2017 su "Pace e giustizia: la lotta contro l'impunità ad un crocevia"
Palazzo di Giustizia, Norimberga, 20–21 Ottobre 2017

Lettera aperta a tutti gli Stati Membri delle Nazioni Unite, per chiedere maggiore impegno nella protezione delle donne che difendono i diritti umani
16 ottobre 2017

L’ECOWAS e NPSG organizzano un incontro di Ministri e First Ladies per rafforzare l’impegno politico nella lotta contro le Mutilazioni Genitali Femminili
Niamey, Niger, 2-5 ottobre 2017

Il contributo di NPSG alla Conferenza "Combattere il commercio illecito: progressi, sfide e soluzioni collaborative"
Londra, 27 - 28 settembre 2017

Myanmar: NPSG condanna con fermezza la nuova spirale di violenza contro i Rohingya
Bruxelles-Roma, 6 settembre 2017

Libia: NPSG si congratula per il mandato di arresto emesso dalla Corte Penale Internazionale nei confronti di Al-Werfalli
Bruxelles-Roma, 15 agosto 2017

 Dicono di Noi


 

L’Italia riconferma l’impegno nella lotta all’eradicazione delle mutilazioni genitali femminili (MGF)
Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, 5 October 2017

Passing of M. Cherif Bassiouni, “the Godfather of International Criminal Law”
CICC News, 26 September 2017

ICC orders former Mali rebel to pay $3.2 million in reparation
CGTN Africa, 17 August 2017, 17 August 2017

Will Christians return to Mosul post-Islamic State?
by Diana Chandler, Baptist Press, 19 July 2017

ICC South Africa Ruling: Interview with Alison Smith, Director of No Peace without Justice Program
TRT World TV, 12 July 2017

Intervista a Niccolò Figà Talamanca sulla grave situazione economica di Non c'è Pace Senza Giustizia
Radio Radicale, 29 June 2017

Non fermate Ban FGM (la campagna contro le mutilazioni genitali). L’appello di Emma Bonino
di Gianna Fregonara, Corriere della Sera, 15 June 2017

 Sostieni Non c'è Pace Senza Giustizia

Contribuisci, dÌ la tua e fai la differenza!
 
 DONA ADESSO
Avete il potere - lavorando con noi o facendo una donazione - di sostenere il nostro impegno per la tutela e la promozione dei diritti umani, della democrazia, dello stato di diritto e della giustizia internazionale in tutto il mondo.

Ogni contributo puo' fare la differenza e aiutarci nelle nostre battaglie e campagne per la lotta contro l'impunità per gravi violazioni del diritto umanitario e l'affermazione della giustizia penale internationale, per la messa al bando universale delle mutilazioni genitali femminili come violazione dei diritti umani di milioni di donne en bambine in tutto il mondo, e per sostenere il ruolo degli attivisti dei diritti umani e della democrazia nel Medio Oriente e Nord Africa.

Per ulteriori informazioni visita il nostro sito: www.npwj.org/it

www.npwj.org/it

Questa Newsletter è inviata una volta al mese a chi ha espresso interesse per le attività di Non c' è Pace Senza Giustizia. Se preferisci non ricevere questa questa Newsletter mensile, o se preferisci riceverla ad un indirizzo diverso, invia un messaggio a cancellami@npwj.org e provvederemo immediatamente a rimuovere (o eventualemente sostituire) il tuo indirizzo e-mail.